Mostra sensoriale

Progetto di sensibilizzazione e formazione sui disturbi dello spettro autistico
pubblicato il 20/09/2022

Questo progetto nasce dalla volontà di sensibilizzare la cittadinanza sul disturbo dello spettro autistico. L’esigenza di una “mostra sensoriale” e di un “laboratorio sensoriale”, parte da caratteristiche presenti spesso nella condizione dello spettro autistico, dove sensorialmente le persone autistiche, possono essere o iperstimolate o ipostimolate da ambienti che per la maggior parte della popolazione generale risultano neutri.

Il “viaggio” descritto in questa mostra tra i 7 sensi (vista, udito, gusto, olfatto, tatto, propriocezione o cinestesia e vestibolare) è accompagnato da effetti straordinari anche grazie a lampade UV che permettono a chi entra di fare esperienze interattive con oggetti e opere al suo interno e non solo, permette anche di comprendere quanto ognuno possa percepire gli stimoli ambientali in maniera completamente diversa, ma mai sbagliata. Per chi invece ha difficoltà sensoriali si mostra grazie alla Comunicazione Aumentativa Alternativa, come strutturando eventi e azioni della quotidianità si possa affrontare la vita nella sua quotidianità ma anche con i suoi imprevisti, imparando cosa e quando farlo “vincendo la paura” (cit. Derek Selmo).

L’obiettivo del progetto è quello di scardinare quelli che sono stereotipi e pregiudizi comuni, che influenzano le pratiche educative, nonché storture di pensiero in merito all’autismo, aiutando l’adulto a scoprire in che cosa consiste la Neurodiversità del bambino e come intervenire sulla base di questa particolarità, differente da un soggetto all’altro.

L’evento è destinato a tutte quelle figure che coinvolgono la quotidianità delle famiglie ma anche operatori del settore, sia che siano professionisti in ambito sanitario o educatori, ma anche compagni di scuola o colleghi di lavoro, genitori di compagni di scuola, commercianti delle varie attività/imprese presenti, a operatori sociali/animatori che lavorano in ambienti ricreativi-ludici, bibliotecari, volontari e responsabili dei Grest estivi e delle parrocchie, volontari delle varie associazioni del territorio.

In allegato la locandina con il programma e i riferimenti per avere ulteriori informazioni.